Home » Allenamento donna

Allenamento donna

Regole d'oro

Volete vincere sul campo? Dormite di più
Il sonno è un elemento fondamentale e troppo spesso trascurato nella strategia di uno sportivo, non importa che miri alla medaglia olimpica o alla vittoria nel torneo dello sporting club. I grandi preparatori atletici lo hanno sempre intuito e un allenatore di nuoto famoso come l'americano Jim Counilman arrivava a raccomandare ai suoi atleti nove ore di sonno per notte e una pennichella dopo pranzo. Chi si sfinisce negli allenamenti, ma fa sistematicamente le ore piccole, sembra insomma destinato a essere sconfitto da chi magari soffre un tantino di meno sul campo ma riposa di più. Il sonno rappresenta una sorta di rete di protezione contro il sovrallenamento. Alcuni studi recenti divulgati dall'American College of sports Medicine chiariscono in effetti come i corridori che dormono poco siano i primi a restare vittima della sindrome da sovrallenamento, quell'insieme di sintomi che si abbatte sull'atleta mandando a rotoli mesi e mesi di sacrifici. Attraverso le ore passate tra le coperte si recuperano energie, si riparano i danni subiti, si facilitano quei numerosi e complessi processi biochimici che permettono di consolidare gli sforzi compiuti nel corso dell'allenamento. Il discorso  pare tanto più rilevante quanto più si va in là con gli anni e diventano comunque più lenti i tempi di recupero. Un quarantenne dorme poco rischia di andare in sovrallenamento molto più facilmente di un ventenne. Allenarsi mai dopo le sette di sera, fino al tardo pomeriggio l'attività fisicaaiuta il sonno, a partire dalle sette tende a ostacolarlo. Dare importanza al defaticamento cruciale alla fine della seduta sportiva, sopratutto nel pomeriggio. Qualsiasi sport si sia fatto è bene raffreddare l'organismo con qualche esercizio di stretching e di rilassamento (training autogeno) per finire un bagno caldo.

Il Ciclo, come allenarsi con i Pesi

Differenze nei due sessi, non ci sono sostanziali differenze nel tipo di fibra. Uno dei concetti più diffusi tra le donne, compreso quello che si dedicano assiduamente alla cura del proprio corpo ed al fitness, è che l'allenamento con i pesi provochi non solo un aumento della forza e della resistenza, ma anche un eccessivo aumento di volume muscolare e possa quindi portare ad assumere un aspetto eccessivamente maschile.
Peso maggiore di 5-10 Kg dopo la pubertà e difficoltà nel mantenerlo basso durante la vita da atleta. Maggior tessuto adiposo 22-30% nelle donne 17-22% nei maschi. Minor massa magra 25% nelle donne 35% nei maschi (peggior rapporto peso potenza)
Maggior lassità del tessuto connettivo e della maggior mobilità articolare. Quindi............le donne recuperano i lavori di forza importanti, meno velocemente dei maschi.
Tra una seduta e l'altra devono trascorrere 48 ore per non incombere in rischi di infortuni. A causa della maggior lassità del tessuto connettivo  e della maggior mobilità articolare occorre effettuare un maggior lavoro di stabilità, che migliora con il lavoro propriocettivo
Lo Status Ormonale Femminile a cosa porta
Minor quantità di androgeni porta a picchi di intensità inferiore e ad una curva della supercompensazione più addolcita che nei maschi. Quindi le donne si possono e devono allenare di più la FMax e per tempi più lunghi. Vista la difficoltà di ricostruzione proteica dovuta alla carenza di Testosterone, i tempi di recupero in lavori di forza deve essere maggiore che nell'uomo. Inoltre la perdita di forza è maggiore quindi l'allenamento più importante. Per le donne da 4 a 7 giorni prima dell'appuntamento più importante.
Concezione dell'Allenamento e Ciclo Mestruale
Nella fase Follicolare fino all'ovulazione viene prodotta una maggior quantità di estrogeni, quindi anabolismo costruzione.
L'allenabilità delle capacità fisiche, questo periodo, è megliore. Dopo la fase Follicolare fino alle Mestruazioni si ha produzione di gestageni(progesterone) che esercita azione catabolica con conseguente riduzione della capacità di lavoro

INVECCHIAMENTO E FISIOLOGIA

Il processo d'invecchiamento, è caratterizzato da riduzione delle funzioni e delle capacità di adattamento degli organi. Si invecchia perchè, durante il ricambio, le cellule nuove perdono potenzialità funzionale rispetto alle cellule sostituite: se le nuove cellule fossero identiche a quelle sostituite I'uomo non invecchierebbe. Dopo i 40 anni, i sedentari vanno incontro a un decadimento progressivo di tutte le funzioni organiche, che si accentua ulteriormente nella vecchiaia fino all'80% dopo gli ottanta  anni; A parità di età, i soggetti allenati sono in grado di mantenere livelli di efficienza fisica superiori a individui non allenati. La mancanza di movimento influisce negativamente su tutte le funzioni organiche e verosimilmente sullo stato psicologico: una vita sedentaria può facilmente predisporre a numerose patologie, che potenzialmente , potrebbero essere prevenute con una regolare attività fisica.

RIVOLUZIONARIO METODO ALLENANTE IL "VIBRATION TRAINING SYSTEM" DELLA DKN

L'utilizzo delle vibrazioni meccaniche nel mondo dello Sport è ormai una pratica molto utilizzata, l'inserimento di questa pratica di allenamento è stata introdotta anche nel mondo del Fitness. Da sempre l'uomo è stato sottoposto a mille forme di vibrazioni ad esempio "Correndo, cacciando, combattendo, suonando i tamburi e danzando navigando gli oceani tagliando gli alberi e dando vita ai primi villaggi oppure viaggiando in treno ad alta velocità, questo è stato il punto di partenza degli studi di uno dei maggiori ricercatori dell'allenamento con le vibrazioni meccaniche il professor Carmelo Bosco.

E' con grande piacere parlare della Nostra pedana VIBRANTE LA XG 10 PRO WBN TECHNOLOGY .

XG 10 PRO è un dispositivo per il fitness e il benessere che consente di ottenere risultati decisamente migliori rispetto ai metodi di allenamento tradizionali, in un arco di tempo notevolmente inferiore e con sforzo relativamente ridotto. La tecnologia della vibrazione sfrutta i riflessi di stiramento subconsci prodotti dalla stimolazione meccanica ad un ritmo di 20-50 volte al secondo, in funzione del livellondi frequenza selezionato.

La vibrazione fà si che i muscoli si contraggono e si rilassino ad un ritmo molto rapido, stimolando un maggior flusso sanguigno e incrementando l'apporto di ossigeno a tutti i tessuti del corpo, analogamente a quanto avviene in un esercizio tradizionale.

Quindi se avete capito bene MIGLIORA la CIRCOLAZIONE e riduce gli accumuli della CELLULITE, migliora la FORMA FISICA, BRUCIA I GRASSI ATTRAVERSO L'ACCELERAZIONE DEL METABOLISMO, MIGLIORA LA FLESSIBILITA' , LA COORDINAZIONE E LA MOBILITA', AUMENTA L'EFFICACIA DEGLI ALLENAMENTI SPORTIVI, AUMENTA IL RECUPERO MUSCOLARE DOPO L'ALLENAMENTO MIGLIORA LA PRESTAZIONE SPORTIVA.